Una storia Sperimentale: l’eccezionale Quotidiano

Io lo so che spesso, quando parlo di gioielli, parlo d’altro e lo so che, forse, dovrei farlo meno. Perchè la vita è piena di mille cose ed ognuno di noi rincorre i giorni cercando di afferrare ciò che può e, a volte, distrarsi troppo in luoghi inaspettati, può non essere quello che cerchiamo. M’immagino che, insomma, se si vuol guardar gioielli, può essere poco interessante leggere le elucubrazioni esistenziali di chi li crea; però stavolta, stavolta si parla di voi, che state dall’altra parte di questo schermo, di voi che mi leggete e che, domenica scorsa, siete venute e venuti a posare per me, a dar vita ai miei gioielli. Insomma, stavolta ve la siete cercata e io sono così contenta che l’abbiate fatto da non potermi esimere dallo scrivere ancora una volta, di quel qualcosa d’altro che i miei gioielli si portano dietro.
Sperimentale Quotidiano è un progetto che desidero realizzare da sempre, da quando ho iniziato a creare gioielli e a vederli indossati. Ho sempre pensato agli Ornamenti Sperimentali come ad un modo per trasmettere qualcosa, gioielli pensati per essere indossati da persone normali, tutti i giorni, mentre si districano fra un impiccio ed una gioia, fra un dolore ed una rinascita; ho sempre pensato a queste mie creazioni come ad un’idea che diventa forma e materia, un’idea piena di luce perchè, nonostante tutto, nonostante la vita sia spesso piena d’ombre, non posso, non ho mai potuto pensare che non ne vale la pena. Questi gioielli, andando ben oltre quello che mi aspettavo potesse accadere, mi hanno regalato ogni giorno la prova che la mia convinzione non è poi così campata per aria e ieri, dopo aver visto i ritratti scattati da Floriana, ho capito due cose: la prima è che seguo la mia direzione, la strada giusta per me, la seconda che ho sempre sbagliato a pensare che gli Ornamenti Sperimentali fossero nati per persone normali.
Gli Ornamenti Sperimentali sono indossati da persone eccezionali.
La galleria dei ritratti mi ha commossa: splendide persone che hanno giocato con me e Floriana, che ci hanno regalato i loro volti ed i loro sorrisi, che hanno condiviso il loro tempo con noi. Persone eccezionali con la loro vita dipinta sul volto ed un sorriso che si apre per quei gioielli che tanto amo creare e condividere.

Come ho scritto ieri sulla pagina di Facebook: scusate la spremuta di cuore ma, porca vacca, quando ci vuole ci vuole!